Articoli d'interesse

Logo Nondasola

Bacheca "Articoli d'interesse"

Il rischio di dimenticare le radici della violenza sulle donne


Loredana Lipperini dal suo blog prende spunto da un episodio dei Simpson per intervenire nel dibattito sulla violenza maschile contro le donne. Tante sono le campagne e i soggetti del mondo politico, economico e culturale che stanno prendendo la parola su questo fenomeno, diverse volte, però, occultando che la violenza agita dagli uomini è ancora troppo spesso legittimata da modelli culturali, sociali ed educativi che ripropongono, anzichè scardinarla, una sostanziale disparità di potere tra uomini e donne. 

Leggi l'intervento della Lipperini. 

Marcia indietro sullo stalking: torna la custodia cautelare

La commissione Giustizia della Camera ha approvato due emendamenti del Pd al decreto legge cosiddetto "svuotacarceri", che reintroducono la possibilità di misura cautelare per lo stalking e il finanziamento illecito ai partiti. A renderlo noto è il capogruppo Pd in commissione Giustizia Walter Verini.

La Commissione cancella dunque l'emendamento del senatore Lucio Barani, votato martedì scorso dalla maggioranza, che innalzava da quattro a cinque anni il tetto sotto il quale non é possibile applicare la custodia cautelare in carcere per chi é a giudizio il reato di persecuzione. 

Leggi l'articolo. 

Cosa sta succedendo? La ratifica della Convenzione di Istanbul è solo una mossa di facciata?

Un emendamento accolto da tutta la maggioranza in commissione Giustizia al Senato stabilisce che la custodia cautelare e i domiciliari possano scattare solo per i reati per cui è prevista una pena di cinque anni e non più di quattro. E per gli stalker il massimo è proprio quattro.

Gli ultimi casi sono quelli di Marina di Massa e Taurisano: donne uccise da uomini che non sopportano di essere lasciati. Tragedie di fronte alle quali si invocano misure più severe contro chi si rende responsabile di maltrattamenti in famiglia o perseguita l'ex partner. Invece gli stalker potrebbero ora non rischiare più né la custodia cautelare in carcere né gli arresti domiciliari.

Leggi l'articolo su Repubblica online. 

Ancora uomini che uccidono le donne in Emilia-Romagna - Ragazza di 20 anni uccisa a Parma

Mercoledì 17 Luglio 2013 - Comunicato Stampa

A meno di tre settimane di distanza dal rinvenimento del corpo di Silvia Caramazza a Bologna, si registra un nuovo caso di femicidio in Emilia-Romagna. Una ragazza di 20 anni, Michelle Campos Verde, è stata trovata morta ieri sera nella sua abitazione, in centro a Parma. Il corpo è stato ritrovato dalla madre, che ne aveva denunciato la scomparsa nel primo pomeriggio di ieri. Gli inquirenti hanno fermato il fidanzato, mentre era in fuga a Milano. Anche in questo caso, le prime testimonianze raccolte ci raccontano una storia di violenza che durava da tempo e che, come purtroppo tante altre, si è conclusa con la morte della donna.

Leggi tutto...

Il 2 Luglio è entrata in vigore la Convenzione di Istanbul

Il 2 Luglio è la data dell'entrata in vigore nel nostro paese della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, con Legge 77 del 27 giugno 2013.

Leggi il testo della Convenzione dal sito della Gazzetta Ufficiale. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it