Eventi

Logo Nondasola

Bacheca "Eventi"

Lunedì 5 giugno, vent'anni della Casa delle Donne

Era il 26 maggio del 1997, a un anno dalla nascita dell’Associazione Nondasola, quando abbiamo aperto il centro antiviolenza Casa delle Donne, in convenzione con il Comune di Reggio Emilia. Con l’emozione, l’entusiasmo e il batticuore che ci hanno accompagnato nell'impegno di dare vita e corpo a questo luogo al femminile. Con il desiderio che la Casa diventasse spazio di libertà e possibilità per le donne in situazioni di violenza e/o maltrattamento.

Dopo 20 anni possiamo dire che questo desiderio si è incarnato nelle tante donne che abbiamo accolto e ospitato, nella loro voglia di farcela, nella forza di riprendersi il controllo sulla propria vita, nella fiducia che hanno riposto nella relazione con noi. E su questa relazione – intesa come pratica politica tra donne – abbiamo fondato e consolidato il patrimonio di esperienza, sapere e pensiero che oggi in molti/e ci riconoscono.  E che noi per prime, con orgoglio, ci riconosciamo. 

Saranno quindi le voci, le parole delle donne che hanno abitato, insieme a noi, la Casa ad ‘animare’ il nostro intervento al Consiglio Comunale aperto, che si terrà Lunedì 5 giugno alle ore 15, in Sala Tricolore. Un’occasione per condividere con quelli/e che vorranno esserci una tappa importante nella vita della nostra città, iniziata e mantenuta fino a oggi grazie alla corrispondenza di intenti con donne che amministrano il territorio, alla passione e tenacia di tante operatrici e volontarie impegnate ogni giorno nel contrasto della violenza maschile sulle donne.

 

12 giugno: a Modena un seminario per parlare di buone pratiche nell'orientamento professionale di genere

Promosso dal Consorzio Anziani e non solo, Lunedì 12 giugno a Modena si terrà il seminario "L'orientamento professionale attento alle differenze culturali e di genere", nell'ambito del progetto europeo MOVE ON. Tra le buone pratiche presentate all'iniziativa anche l'orientamento al lavoro svolto all'interno dei centri antiviolenza per donne in percorsi di uscita da situazioni di maltrattamento/violenza. A raccontare questa proficua esperienza, Anna Colli dell'Associazione Nondasola, da oltre 10 anni referente dello sportello lavoro per il centro antiviolenza di Reggio Emilia. 

Scarica la locandina. 

Marzo 2017 nuovamente in scena I Monologhi della Vagina

La mia gonna corta è la mia sfida. Non vi permetterò di farmi paura. La mia gonna corta non è un'esibizione, è ciò che sono prima che mi obbligaste a nasconderlo o a soffocarlo. Fateci l'abitudine.” 

Ritorna anche quest’anno l’appuntamento con “I Monologhi della Vagina” lo spettacolo teatrale tratto dall'omonimo testo dell’attivista americana Eve Ensler, la quale ha dato voce, in tutto il mondo, a temi da sempre considerati taboo anche dalle donne stesse, come il piacere sessuale, l’erotismo, la forza generativa e seduttiva del proprio corpo, in un’ottica di affermazione della piena soggettività delle donne.

Gli appuntamenti con i Monologhi della Vagina, portati in scena dal Gruppo V-Day Le Mafalde, saranno Venerdì 17 Marzo ore 21 presso Teatro Herberia di Rubiera, Domenica 26 Marzo ore 21 presso Circolo La Latteria di San Michele (Bagnolo in Piano) e Giovedì 6 aprile ore 21 presso Circolo ARCI Kaleidos di Poviglio

L’intero ricavato andrà a sostegno dei progetti dell’Associazione Nondasola per le donne che subiscono violenza e i loro figli/e. 

Per prenotazioni: 339.4463693 - www.pzeta.it/prenotazioni

Anche a Reggio arriva la marea Non Una Di Meno

Dopo la partecipazione di tante donne della città agli eventi nazionali realizzati nei mesi scorsi dal neo-nato movimento Non Una Di Meno, anche a Reggio Emilia, dopo le partecipate assemblee all’Ostello della Ghiara e al Catomes Tot, si è costituito il ‘nodo locale’ del movimento, di cui è parte anche l'Associazione Nondasola, il quale sta lavorando per preparare lo sciopero delle donne dal lavoro produttivo e riproduttivo lanciato in 40 paesi del mondo per l’8 marzo.

In vista di questa data, diverse sono le iniziative aperte alla città per discutere di alcuni dei temi attorno ai quali si articola lo sciopero: educazione di genere, reddito di autodeterminazione, parità salariale e reale accesso al welfare per tutte e tutti, maggior investimento pubblico sui centri antiviolenza, permesso di soggiorno indipendente da famiglia e lavoro per le donne migranti, autodeterminazione delle donne sulle scelte che riguardano il proprio corpo e la salute riproduttiva.

Il primo appuntamento “La salute delle donne: sui nostri copri decidiamo noi” è per Mercoledì 1 marzo alle 20.45 presso il Centro d'Incontro Reggio Est in via Turri 49.

Una serata per parlare del controllo da parte del potere maschile sul corpo femminile -  una delle forme più antiche e subdole di violenza.  Nell'attualità, e sotto i riflettori proprio in questi giorni con il caso Lazio, questo controllo ossessivo si declina nello svuotamento di fatto della legge 194 oltre che nella progressiva erosione del diritto alla salute, con inevitabili ricadute sulla possibilità di vivere a pieno, da parte delle donne, il proprio desiderio, la propria sessualità, il proprio corpo.

Intervengono Angela Balzano, co-autrice di "Sessualità e Riproduzione" (edizioni Ananke); Angela Saccani, infermiera e attivista dell'Associazione Città Migrante; Rosanna Carbognani, medica e socia dell'Associazione Nondasola, coordinate da Serena Corsi di Non Una Di Meno Reggio Emilia. 

Martedì 14 febbraio: tutte in piazza per il One Billion Rising

L'Associazione Nondasola, insieme al Comune di Reggio Emilia, sostiene il flash mob danzante One Billion Rising, promosso dalla CGIL Reggio Emilia e altri soggetti del territorio, che si terrà in Piazza Prampolini Martedì 14 febbraio alle ore 18.30

L'iniziativa sarà anche l'occasione per lanciare lo sciopero globale femminista dell'8 marzo. 

Vi aspettiamo tutte in piazza per ballare in nome della SOLIDARIETA' contro lo sfruttamento delle donne, contro ogni forma di violenza che ci toglie libertà, diritti, possibilità.

Scarica il volantino.   

Buon esito della campagna di sensibilizzazione "Noi ci spendiamo, e tu?", promossa da Coop Alleanza a sostegno dei centri antiviolenza

La campagna di sensibilizzazione a contrasto della violenza maschile sulle donne, promossa da Coop Alleanza 3.0, in occasione del 25 Novembre scorso, ha permesso di sostenere diversi centri antiviolenza sparsi sul territorio nazionale, tra cui l'Associazione Nondasola a Reggio Emilia.

"Noi ci spendiamo, e tu?" - questo il titolo della campagna - ha visto il coinvolgimento di volontarie dell'Associazione che, nelle tre giornate dedicate (25,26,27 novembre), tramite presidi informativi, hanno incontrato uomini e donne, ragazzi e ragazze in alcuni punti vendita della città, informandoli sia in merito all'iniziativa sia alle attività del centro antiviolenza gestito da Nondasola. 

Una buona sinergia tra il mondo del profit e quello associativo che ha coniugato l'aspetto del sostegno concreto alla possibilità di diffondere una corretta informazione sul quotidiano lavoro di accompagnamento delle donne nei loro percorsi di uscita dalla violenza subita.

Il ricavato della campagna, di oltre 2.000 euro, andrà a sostegno dei progetti che Nondasola realizza per restituire alle donne opportunità di autonomia, libertà e dignità.   

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it