Bacheca

Logo Nondasola

Bacheca

"E' così facile mettersi nei panni di un assassino?" La risposta di Nondasola e Non Una di Meno al commento di Luciano Salsi sulla Gazzetta di Reggio

Di seguito pubblichiamo la risposta dell'Associazione Nondasola e Non Una Di Meno Reggio Emilia al commento di Luciano Salsi apparso il 15 Agosto 2019 sulla Gazzetta di Reggio (clicca qui per leggerlo), a seguito del comunicato congiunto pubblicato dopo il femminicidio di Hiu Zhou. 

Non c'è forse prima da domandarsi perché tanti uomini, italiani e stranieri, arrivano al femminicidio, al di là del facile sarcasmo? In più di vent'anni di lavoro frontale contro la violenza maschile, Nondasola ha incontrato circa 5600 donne di diverse nazionalità, in netta maggioranza  italiane, che hanno subito violenza dai loro mariti, partner o ex. In tutti i racconti la motivazione di fondo è la prevaricazione nei confronti della libertà della donna, è la volontà di voler ribadire un forte controllo sulla vita della compagna.

Nondasola, insieme agli 80 centri aderenti a D.i.Re, può raccontare tante storie di vita vissuta. Ed è per arginare la violenza così diffusa che le donne di diverse associazioni e centri antiviolenza hanno dato vita al movimento transnazionale Non Una Di Meno e sono scese in piazza in più di 80 città nel mondo, insieme a tanti uomini, per dire ancora  una volta NO alla violenza contro le donne e alla violenza di genere. NO alla misoginia  che permea ancora ambiti della nostra vita nonostante negli anni - grazie alle lotte delle donne - siano state cancellate leggi che codificavano il dominio maschile. Negli ultimi decenni le norme che regolano il rapporto tra i sessi hanno avuto sviluppi concreti tali da far apparire la condizione delle donne assolutamente garantita, in realtà la vera sfida è incidere sul dato culturale/politico, il solo che possa portare al cambiamento. 

Leggi tutto...

Luglio 2019 - Si continua a parlare di violenza sulle donne con Nondasola

Segnaliamo due iniziative 'estive' di sensibilizzazione e approfondimento della violenza maschile sulle donne, che vedono protagonista l'Associazione Nondasola. 

Nell'ambito della rassegna "Diritti al cinema", l'11 luglio 2019 presso l'Aula Magna Manodori di UNIMORE, in collaborazione con il Corso di Psicodinamica delle relazioni familiari,  si terrà “Il rifiuto del figlio di incontrare un genitore: il minore tra avvocati, CTU, Giudice, Servizi Sociali”. Il tema di scottante attualità viene affrontato in una Tavola Rotonda coordinata dall’Avv. Giovanna Fava, socia di Nondasola, con la partecipazione di Avv. Alessandra CAPUANO (Foro di Vicenza, già componente esterna Commissione Famiglia CNF), Dott. Maria Serenella PIGNOTTI (pediatra e medico legale, ass. Federico nel Cuore) e Dott. Francesco PARISOLI (Presidente di Sezione del Tribunale di Reggio Emilia).

Martedì 16 Luglio 2019 alle ore 21 presso il Circolo Ricreativo di Via Veneto a Novellara l'appuntamento è con “ALLA LUCE DEL SOLE: la violenza maschile sulle donne". Intervengono Alessandra Campani – socia fondatrice di Nondasola e Maria Stella D’Andrea – medico legale e criminologa clinica. 

Martedì 2 luglio 2019 -Cena a sostegno di Nondasola alle Ciminiere

Il Circolo ARCI Le Ciminiere di Cà de Caroli (Scandiano) promuove, con il patrocinio del Comune di Scandiano, una serata di solidarietà e riflessione sul tema della violenza contro le donne. L'appuntamento è per Martedì 2 Luglio 2019 a partire dalle ore 20.30 con la cena su prenotazione (costo 15 euro a persona). 

A seguire il dibattito, condotto dall'esperta in studi di genere Elisabetta Salvini, con Carmen Marini dell'Associazione Nondasola e Marco Deriu di Maschile Plurale, "Dì che sei caduta dalle scale...". 

Info e prenotazioni al 351/5715260 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

13 giugno e 19 giugno 2019: presentazione dei risultati del Progetto di prevenzione "A cerchi d'acqua"

Saranno i ragazzi e le ragazze del Gruppo Volare Alto (nato all'interno della Coop. sociale Giro del Cielo) i/le protagonisti/e delle serate di Giovedì 13 giugno ore 18.30 presso la Sala Civica di Via Wybicki e Mercoledì 19 giugno 2019 ore 19.30 presso la Ghirba di Via Roma.

Restituiranno infatti i risultati del progetto di prevenzione della violenza maschile "A cerchi d'acqua", realizzato grazie ai fondi dell'Otto per Mille della Chiesa Valdese e in collaborazione con Nondasola.

Durato oltre un anno, il progetto, attraverso un'indagine sul territorio reggiano, ha interrogato la percezione dei/lle giovani dai 15 ai 22 anni rispetto alla violenza nelle relazioni affettive tra coetanei/e, al vivere lo spazio pubblico in quanto maschi o femmine, al contesto culturale e alle aspettative di genere. 

 

La violenza sulle donne non va in vacanza..

Ancora un'altra donna uccisa dal marito, da cui si stava separando, ancora un'altra figlia, di soli 10 anni, a chiamare aiuto dopo aver trovato la madre morta. E' successo a Cisterna di Latina, già teatro di altre efferate violenze maschili, il 9 giugno scorso. Leggi l'articolo su Reppubblica. A soli due giorni dall'uccisione, per mano dell'ex convivente, di una donna nel vicentino. 

Del resto, risulta inutile, ancorchè particolarmente odioso, commuoversi o indignarsi di fronte a questa 'carrellata degli orrori' se non si riesce a cogliere chiaramente il nesso tra questi singoli atti di potere sulla vita delle donne e ciò che quotidianamente attraversa il nostro sguardo e le nostre orecchie relativamente alle relazioni tra uomini e donne. Ricacciate tenacemente in rappresentazioni trite, svilenti, e profondamente violente verso il femminile libero, autodeterminato. Rappresentazioni a cui tante relazioni (in carne e ossa) rifiutano di sottostare ma che continuano a intossicarci. Gli applausi, le risate, la complicità che le tante 'battute' sessiste di Vittorio Sgarbi hanno ricevuto a Reggio Emilia, lo confermano. Leggi l'articolo di Scansani sulla Gazzetta di Reggio. 

Martedì 11 giugno 2019 "Cerchi di Lune" Festa native e migranti

Ritorna per la città il consueto appuntamento con il Progetto Lunenomadi, gestito dall'Associazione Nondasola, per favorire lo scambio, il dialogo e l'empowerment delle relazioni tra donne native e donne migranti.

In collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e la Biblioteca Santa Croce, le donne delle Lune invitano le altre cittadine a fare festa insieme Martedì 11 giugno 2019 a partire dalle ore 15 presso Villa Cougnet (Via Adua, 57).

Vi aspettiamo a Cerchi di Lune

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it