Articoli d'interesse

Logo Nondasola

Bacheca "Articoli d'interesse"

Il 90% delle aggressioni in Rete ha come bersaglio le donne

Oggi su Repubblica un articolo che denuncia come la Rete, soprattutto negli ultimi cinque anni, sia diventato un 'luogo privilegiato' per lanciare offese, denigrazioni e insulti (spesso a sfondo sessuale) verso le donne. Le 'categorie' maggiormente prese di mira sono le giovanissime e le donne che si occupano pubblicamente di tematiche 'calde' (femminismo, politica, sesso). Allarmanti i dati: il 90% dei messaggi denigratori che circolano sul Web ha come soggetto profili femminili.  

Leggi l'articolo. 

Parità tra i sessi? Prendiamo spunto dalla Francia

L'Assemblea nazionale francese ha approvato una legge che non solo promuove significativi passi in avanti sulla strada della parità tra uomini e donne in campo politico, lavorativo e retributivo ma investe anche l'ambito 'privato' della famiglia, sostenendo una maggiore condivisione della cura tra i genitori e prevedendo un intervento statale se, in caso di separazione, l'assegno spettante al coniuge più debole non viene versato.

Leggi l'articolo di Pia Locatelli.  

D.I.Re per l'applicazione della legge 194

Diffondiamo il comunicato stampa della Rete Nazionale dei Centri antiviolenza che denuncia gli attacchi ai diritti della salute riproduttiva e sessuale delle donne in Spagna così come in Italia, dove l'applicazione delle legge 194 è minata dal numero sempre crescente di medici delle strutture pubbliche che scelgono l'obiezione di coscienza, rifiutandosi di assistere le donne nell'interruzione di gravidanza.  

                                                                       (Opera di Omar Galliani)

Leggi il comunicato. 

La pubblicità progresso contro la violenza sulle donne che non cambia nulla

Mario De Maglie, nel suo blog sul Fatto Quotidiano, riflette sulla Pubblicità Progresso 'Punto si di te', relativa al tema della violenza sulle donne, promossa dalla Fondazione per la Comunicazione Sociale. Abbiamo davvero bisogno di campagne che, attraverso l'uso della provocazione, ribadiscono la cultura di disprezzo per le donne così radicata nel nostro paese.

Leggi l'articolo.  

La collaborazione tra la Fondazione Kering e D.i.Re

A seguito del successo ottenuto dal programma pilota che Gucci Italia aveva avviato con l'Associazione Nazionale dei Centri antiviolenza per la formazione ai suoi dipendenti, la Fondazione Kering, società madre di Gucci, ha firmato con D.i.Re la Carta sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne. Obiettivo prioritario di questa intesa è la sensibilizzazione/formazione dei dipendenti Kering in Italia sia per acquisire maggiori conoscenze rispetto al fenomeno sia per metterli nella condizione di poter essere d'aiuto in casi di svelamento della violenza nella cerchia familiare e/o professionale. 

Scarica il comunicato. 

30 Ottobre 2013 - "Non in mio nome", un incontro pubblico dopo Paestum

Dopo l'incontro di Paestum dedicato alle pratiche politiche femministe e il lancio dell'appello "Non in mio nome" critico sul decreto 'femminicidio', l'appuntamento si rinnova Giovedì 30 Ottobre alle ore 17.30 presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma con l'incontro pubblico "Non in mio nome. Azioni e orizzonti della politica delle donne". 

Leggi l'articolo. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it