Articoli d'interesse

Logo Nondasola

Bacheca "Articoli d'interesse"

Paestum, 4/6 Ottobre "Libera ergo sum"

Dopo il successo del primo incontro nazionale "Primum Vivere" tenutosi nel 2012, si rinnova l'appuntamento a Paestum dal 4 al 6 Ottobre sul tema "Libera ergo sum. La rivoluzione necessaria. La sfida femminista nel cuore della politica."

Perchè incontrarsi nuovamente?

"Il femminismo, oggi come ieri, è una lotta di libertà, un desiderio di rivoluzione. Paestum 2013 nasce quindi da un’urgenza, l’urgenza di incontrarsi, proporre alternative, l’urgenza di trovare una strada che ci permetta di essere libere, o almeno che ci offra la possibilità di provarci. Si tratta di riattualizzare le pratiche politiche che, storicamente, appartengono al femminismo: il partire da sé come modo di guardare al mondo e alle relazioni. Ma si tratta anche di immaginare nuovi modi, nuove possibilità."

Leggi la lettera.

 

La violenza sulle donne raccontata attraverso l'arte

Melania Mazzucco, all'interno del suo progetto "Il Museo del Mondo", una collezione 'impossibile' di 50 opere d'arte da lei scelte e commentate su Repubblica, racconta il quadro "Susanna e i vecchioni" della pittrice seicentesca Artemisia Gentileschi. Un'analisi suggestiva e puntuale della violenza psicologica maschile sulle donne. 

Leggi l'articolo. 

Violenza contro le donne. Piuttosto che parlarne male, forse sarebbe meglio non parlarne affatto.

Riportiamo la riflessione del blog Un altro genere di comunicazione alla risposta data dalla Direttrice della rivista femminile "F" alla lettera di una donna-lettrice che dichiara di aver subito violenza. 

Piuttosto che parlarne male, in TV e sui giornali (riviste comprese), forse sarebbe meglio, con coscienza e consapevolezza, non parlarne affatto. Non tutti coloro che ricevono lettere o racconti simili hanno gli strumenti adeguati a parlarne a dare risposte, ad aiutare. Alcune volte, senza la competenza che occorre in casi come questi, sarebbe meglio tacere. Altrimenti si corre il rischio di aggiungere male al male. Come ha fatto mi spiace dirlo, la direttrice di “F” a quella lettera pubblicata sulla sua rivista (scaricala qui). 

Leggi tutto...

Violenza contro le donne e complicità femminile: alcuni spunti di riflessione

Segnaliamo l'articolo di Lea Melandri, apparso sul Corriere della Sera il 25 settembre, dal titolo "Violenza invisibile. Come parlarne?", che interroga la complicità femminile al fenomeno della violenza di genere in un'ottica storico-culturale. Quanto il bisogno d'amore, la necessità di sentirsi indispensabile all'altro, l'abnegazione di sè condizionano le donne nel non denunciare? 

Leggi tutto

Violenza di genere contro le donne: legislazioni e pratiche a confronto

Carlo Lania, giornalista del Manifesto, confronta ciò che diversi paesi europei hanno messo in campo nella lotta al fenomeno della violenza maschile sulle donne. L'Italia, ancora una volta, fanalino di coda relativamente alle misure adottate a contrasto del fenomeno e a protezione delle vittime: lo stesso decreto sul femminicidio approvato ad agosto approccia la violenza come un'emergenza sociale anzichè metterne in luce il suo carattere strutturale, non prevedendo peraltro nessun stanziamento di risorse per azioni che agiscano in un'ottica preventiva e non solo repressiva. 

Leggi l'articolo. 

Per non dimenticare...

“Tutte sono donne / tutte nostre sorelle figlie / madri amiche / tutte sono nostre (…..) / le offese le ferite / le violate le morte / senza nome col nome / tutte sono donne / e tutte noi donne siamo in lutto” 

Serenella Gatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it