Iniziative

Logo Nondasola

Bacheca "Iniziative"

Mercoledì 27 novembre 2019 Nondasola promuove "La responsabilità delle parole"

Come ogni anno, si avvicina il 25 Novembre, e l'Associazione Nondasola promuove, insieme al Comune di Reggio Emilia e al Tavolo interistituzionale contro la violenza sulle donne, e con il sostegno della Regione Emilia Romagna, "La responsabilità delle parole". Una giornata di riflessione e sensibilizzazione, in continuità con quella realizzata l'11 Marzo scorso, che mette al centro il linguaggio, le parole utilizzate nelle aule di tribunale nei procedimenti per violenza e/o maltrattamenti sulle donne, e nelle narrazioni mediatiche. Quante volte, tanto nell'uno che nell'altro caso, le parole trasmettono e sostengono un sostrato pregiudizievole che toglie credibilità e libertà alle donne che subiscono violenza? 

Per continuare a stare al fianco delle donne che, in tante, si rivolgono ai centri antiviolenza e agli altri soggetti della rete per chiedere giustizia e mettere fine a soprusi e umiliazioni, la mattina di Mercoledì 27 novembre 2019 dalle ore 9.30 in Fonderia, si terrà il seminario di formazione per giornalisti/e "Tra giudizio e pregiudizio. La violenza maschile sulle donne nel linguaggio della giustizia e dei media." Diverse e autorevoli le voci che si alterneranno per discutere e affrontare il tema, l'avvocata penalista Elena Biaggioni - Rete D.i.Re, Alessandra Pigliaru - Manifesto, Antonella Mariani - Avvenire, Leonardo Filippi - rivista LEFT, Alessandra Testa - GIULIA giornaliste, Paola Baretta per l'Osservatorio di Pavia, e Gabriele Franzini, direttore di TGReggio. 

Alle ore 21, presso la Fonderia, l'appuntamento per la cittadinanza è con la lettura scenica "Tutto quello che volevo. Storia di una sentenza." di e con Cinzia Spanò, tratta dallo spettacolo prodotto dal Teatro dell'Elfo. La lettura è dedicata alla giudice Paola Di Nicola, chiamata a pronunciarsi, qualche anno, su un caso che fece molto scalpore, quello delle due ragazzine di 14 e 15 anni, frequentanti uno dei licei migliori della capitale, che si prostituivano dopo la scuola in un appartamento di viale Parioli. Una sentenza, quella della giudice, coraggiosa e sorprendente. 

 

 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it