Iniziative

Logo Nondasola

Bacheca "Iniziative"

25 Settembre ore 17.30 RISE Manifestazione per e con le donne afghane

RISE – CON LE DONNE E PER LE DONNE AFGHANE

CHIAMATA ALLA CITTA’ DI REGGIO EMILIA IL 25 SETTEMBRE - Piazza Martiri del 7 Luglio ore 17,30

ADERENDO ALL’APPELLO GLOBALE PROMOSSO DAL MOVIMENTO ONE BILLION RISING E V-DAY, L’ASSOCIAZIONE NONDASOLA , NON UNA DI MENO E DONNE IN NERO SARANNO IN PIAZZA PER CONTINUARE A FAR SENTIRE LA PROPRIA VOCE A SOSTEGNO DELLE DONNE AFGHANE. 

Condividiamo e diffondiamo le richieste di Revolutionary Association of the Women of Afghanistan - RAWA per cui chiediamo urgentemente ai governi, al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e agli enti locali di:

  • Rifiutare di riconoscere un governo talebano, che non ha alcuna legittimità al di là della forza brutale che comanda e che terrorizza il popolo afghano, in particolare le ragazze e le donne.
  • Fermare tutte le forme di sostegno ai talebani, compresi i finanziamenti, la fornitura di armi e il know-how.
  • Porre fine all'imperialismo, al militarismo, al fascismo e al fondamentalismo religioso. Fermare e prevenire la manipolazione dei diritti delle donne per interessi commerciali e di altro tipo.
  • Sostenere la resistenza delle donne ai talebani in Afghanistan. Rispettare e sostenere l'esercizio da parte delle donne e del popolo afghano dei loro diritti democratici e umani, compreso il loro diritto all'autodeterminazione.
  • Evacuare donne e uomini, difensori dei diritti umani, giornalisti, agenti di polizia, dipendenti pubblici, atleti e persone LGBTI+ che desiderano lasciare il paese e garantire trasferimenti sicuri.
  • Creare un organismo indipendente di osservatori, composto da una maggioranza di donne, che abbiano una esperienza nella promozione dei diritti umani delle donne per monitorare la situazione in Afghanistan.
  • Accogliere i rifugiati, con gli Stati Uniti e i loro alleati che si assumono la responsabilità di finanziare il costo del reinsediamento degli sfollati dall'Afghanistan.
  • Aprire immediatamente corridoi umanitari per sostenere il popolo afghano.
  • Fermare le politiche commerciali di armi e il complesso industriale militare, che trae profitto dalle guerre in Afghanistan e altrove nel mondo.

Confidiamo di poter contare sulla vostra presenza e adesione per non lasciare sole le donne afghane nella loro strenua resistenza alla barbarie dei talebani, essere megafono delle loro voci e delle loro richieste, premere sulle istituzioni a partire da quelle locali perché si assumano la responsabilità politica e operativa di intervenire con corridoi umanitari, accoglienza delle/dei  profughe/i, sostegno delle forme di resistenza in loco, collaborando con le tante realtà del privato sociale che sono pronte a mettere in campo le loro competenze e la loro disponibilità. 

Desideriamo esserci in tante e tanti ad occupare lo spazio pubblico della nostra città, ‘insorgendo’ creativamente perché l’attacco ai diritti e alla libertà delle donne in Afghanistan è solo l’ennesimo di un’onda lunga di violenza che non risparmia nessunə di noi. 
Per aderire alla mobilitazione invia una mail a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Hanno aderito alla mobilitazione:

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - Reggio Emilia
Associazione Casa delle donne contro la violenza ODV - Modena
Associazione Exosphere, poesia, arte, eventi
CGIL - Reggio Emilia
Conferenza delle Donne Democratiche di Reggio Emilia
Giovani Democratici Provincia Reggio Emilia
Le Mafalde V-Day



Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it